Quando si pensa alla Pesaro musicale, la mente si intestardisce su una recente consuetudine dark-indie (Be Forest, Soviet Soviet su tutti), eppure -nonostante la veridicità di tali impressioni- è anche terra di buon folk e di un lucido songwriting d’ispirazione americana, come nel caso di questo primo lavoro sulla lunga... Continua »